Loading the content...
The Fashionable Lampoon
Tag archives for:

bonnefantenmuseum maastricht

There are ‘New Suns’ over Maastricht

Text Giacomo Andrea Minazzi
@giacomominazzi

 

«Non c’è niente di nuovo sotto il sole, ma ci sono nuovi soli». La bellezza di un incontro è l’inaspettato, non ci può essere incontro se non c’è un cattivo incontro – mancanza, scarto. Come a dire, uno più uno non può mai dare due. Come a dire, nei Paesi Bassi, ti aspetti mulini a vento, canali, freddo, piccole case di mattoni, e invece trovi un pezzo di California.

Entrare nel Bonnefantemuseum di Maastricht, sulla riva orientale della Mosa, ricostruito negli anni Novanta dall’italiano Aldo Rossi su quello che una volta era un convento, il bons-enfants. Pavimenti di legno chiaro, armadietti ordinati per le borse, appendiabiti incustoditi per i cappotti – c’è fiducia nell’altro. Si sale una scala, poi un luogo preliminare. La cupola. Uno spazio dove fermarsi, cambiare il passo, rallentare stendendosi sui cuscini per terra e guardare i segni grafici sulle pareti, prendere il giusto tempo prima di iniziare. Il vento, intanto, fa girare un mulinello in cima alla cupola.

Si sale ancora di un piano. Inizia ad arrivare la musica. Potente. Bisogna aprire una porta pesante per essere accolti dal primo dei video. È una Los Angeles reale, le strade, il parrucchiere, i gruppi, il suono di uno sparo. Sei lì, immerso. La musica incalza. Giri l’angolo, l’oceano, la composizione di una canzone. Travolti eppure immobili, si è assorbiti in mondi lontani. In un attimo non sei più nei Paesi Bassi. Sei fuori di te, non te ne accorgi neanche. Respiri, osservi, ascolti. Il tempo si ferma, scorre veloce. In ogni stanza della mostra i sogni si intrecciano con le scene quotidiane, momenti onirici bucano così sul reale da coprire l’immaginario. C’è una tensione tra bene e male, «Al di là del principio di piacere». La musica tiene il ritmo, il sogno la direzione. Hai riscoperto casa tua, l’hai vista nella differenza coi luoghi raccontati, l’hai trovata in quella mancanza. Un senso di nostalgia, un desiderio di nuovo.

«There’s nothing new
under the sun,
but there are new suns».

New Suns
Kahlil Joseph

1 dicembre 2017 > 25 marzo 2018

Bonnefantenmuseum
Avenue Ceramique, 250 – Maastricht (Paesi Bassi)

Martedì > Domenica, 11:00 > 17:00

€ 12 Adulti
€ 6 Studenti
Gratis fino a 18 anni

Images courtesy of Press Office
bonnefanten.nl – @bonnefanten