Loading the content...
The Fashionable Lampoon
Tag archives for:

cara delevingne

Burberry – Her

La campagna vede protagonista l’attrice e modella britannica Cara Delevigne, che incarna lo spirito energetico di una londinese. Fotografata da Juergen Teller, Cara viene immortalata in una serie di scatti spontanei a Londra, la sua città natale. Cara ha inciso la sua versione di ‘Maybe it’s because I’m a Londoner’, una canzone dedicata alla città che ama, diventata colonna sonora di accompagnamento della campagna. Her Eau de Parfum è una fragranza vivace, fruttata e floreale creata dal maestro profumiere Francis Kurkdjian. L’esordio della fragranza è un’esplosione di note succose di bacche e frutti di bosco, note floreali di gelsomino e violetta nel cuore e una base di note secche di ambra e muschio.

«Quello che adoro di Londra è l’atteggiamento diretto della gente, che non ha paura di dire ciò che pensa. Questo è il posto in cui le persone cambiano le cose.» 

– Cara Delevingne

 

burberry.com

#DoYouStories Cara Delevingne with Puma

Text Angelo Ruggeri
@angelorug

 

Una piattaforma creata dalle donne per le donne. Con l’obiettivo di condividere le proprie storie e provare a cambiare il mondo. E, soprattutto, ispirare fiducia e motivazione. Puma continua il proprio impegno nel sociale, chiamando Cara Delevingne per la realizzazione del progetto speciale ‘Do You’, una selezione di docu-series (che raccontano magistralmente le vite di un gruppo di donne forti di diverse aree di interesse), presentate recentemente al London Central Saint Martins College della City.

L’attrice e modella britannica, che dallo scorso settembre è diventata Influential Female Ambassadors del marchio di sportswear del gruppo Kering, ha passato diversi mesi a cercare e parlare direttamente con donne dalle storie personali uniche, caratterizzate da un forte desiderio di trovare il modo per cambiare e migliorare il nostro mondo. E ha raccontato questa esperienza di condivisione attraverso la realizzazione di quattro cortometraggi (visibili su DoYouStories) che parlano della vita di giovani donne attraverso argomenti di attualità, come la poesia, il bullismo e l’autodifesa.

«Questa è una delle esperienze più incredibili che abbia mai vissuto nella mia vita», ha raccontato Cara Delevingne. «Quello che mi ha colpito è stato guardare queste donne e ascoltare le loro storie di vita e delle battaglie per le quali stanno lottando. Ciò che mi ha maggiormente emozionata è stata la loro forza e determinazione che mi ha ispirato e spinto a realizzare questo progetto con Puma con l’obiettivo di dare alle donne una piattaforma in cui potersi confrontare e nella quale poter condividere le proprie storie».

Per l’occasione, Puma e Cara hanno realizzato anche due paia di lacci speciali con il logo Do You, disponibili da Foot Locker e online su puma.com, il cui ricavato sarà interamente devoluto all’organizzazione umanitaria UNHCR.

Images courtesy of Press Office
www.attila.it – @attilaco

Met Gala ‘Avant-Gard’

Text Angelica Carrara
@missangiecarry

 

Avanguardia. E’ questo il tema dell’anno del Met Gala. La serata di beneficienza voluta da Anna Wintour che si tiene ogni anno al Metropolitan Museum di New York. Party, considerato l’Oscar della moda.

All’avanguardia è Rei Kawakubo. La mostra Comme des Garçon: Art of the In-Between. Definita dal curatore Andrew Bolton, come una delle stiliste più influenti degli ultimi quarant’anni.

Avant-gard – tutto – fuorché il dress code delle invitate. Quello che doveva essere un tributo all’insegna di mise sperimentali e creative sfocia invece in una sorta di travestimento carnevalicchio. Una stravaganza extra. Proprio come quella extravaganza di libertà di stile e di struttura tipica del mondo teatrale di inizi Novecento, diventata in questa occasione parodia. L’epitomo dell’eleganza che s’interroga su dove sia finita l’arte della moda.

C’è chi si salva e splende. Cara Delevingne è un’aliena argentata Chanel Couture. Sofia Boutella in rete geometrica Marni. Blake Lively, in un Versace che per la prima volta in anni sembra inedito. Un grazie a Lily Rose Depp, venuta a riscattare tutti in Chanel rosa shocking che fiorisce nel suo monospalla.

C’è chi si perde e si spegne. Dakota Johnson, in versione romantica Gucci. Rihanna è pirotecnica, fasciata in abito patchwork Comme des Garçon con sandalo rosso alla schiava che assicura effetto laccio emostatico. Sarah Paulson in Prada di seta blu bordato di piume rosse e nere. Madonna, in un abito da guerriera camouflage firmato Moschino, è un rimpianto.

Met Gala 2017
Metropolitan Museum, New York

Images from Pinterest

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!