Loading the content...
The Fashionable Lampoon
Tag archives for:

Çiragan Palace Kempinski

Una terrazza sul Bosforo

Hotel-Exterior-1
Lobby-5
Palace-Bosphorus-Room
Two-Bedroom-Bosphorus-Palace-Suite
Hulya Pinar Dogru
Beatrice di Borbone delle Due Sicilie, Manora Acton di Leporano
Generoso di Meo, Arzu and Murat Atabarut
Massimo Listri, Angela Pintaldi, Arianna Davini, Generoso di Meo
Cesare Cunaccia and Antonia Dell'Atte
Çiragan Palace Kempinski, Istanbul
Çiragan Palace Kempinski, Istanbul

Text Cesare Cunaccia
@cesarecunaccia

Molti degli ottocento ospiti arrivati da ogni parte del mondo per il gala internazionale del Calendario Di Meo – giunto alla diciassettesima edizione e intitolato Napoli ‘Den istanbul’A – hanno scelto l’Hotel Four Season Bosphorus, nella zona di Besiktas, a pochi passi dal Çiragan Palace Kempinski Istanbul, teatro della festa. Nella mattina di domenica è apparsa anche Bebe Vio con la famiglia, in transito per New York. L’albergo, che è nato in un ex palazzo imperiale ottocentesco in pietra bianca, direttamente affacciato sull’acqua, è un luogo di eccellenza per tanti motivi.

Dalla vista sul Bosforo alla piscina e area esterna articolata in zone dedicate ad attività specifiche, dal servizio fatto di dettagli personalizzati del Four Season, fino alla proposta gastronomica dei suoi restaurant. Un plus è costituito dalla spa e in particolare dall’hammam in marmo striato, rivisitazione in chiave moderna di un tipico stabilimento di bagni ottomani.


L’evento, sabato sera 17 novembre – dresscode: tuxedo e abito da sera per le signore, con touch ottomano, come dichiarava l’invito – si è svolto al Çiragan Palace Kempinski di Istanbul, un tempo residenza sul Bosforo del sultano Abdülâziz. Una nuova tappa nel percorso di Generoso e Roberto Di Meo, che con la loro associazione culturale, Di Meo Vini ad Arte, anno dopo anno scelgono una diversa simbiosi, un ulteriore rapporto di affinità tra Napoli e varie mete del globo.

Le immagini che raccontano questo gioco di convivenze e similitudini, sono state realizzate dal fotografo-artista Massimo Listri, che ritrae luoghi della capitale turca attraverso secoli di storia, di arte e di cronaca. Accompagnano le fotografie, suggestioni e scritti di specialisti e studiosi di ambiti diversi, che analizzano la relazione instaurata lungo un millennio, tra Istanbul e Napoli.

Il dinner-party si apriva con l’ouverture di Burcu Karadag al ney – un flauto tipico della musica colta nella tradizione persiana e turca –, seguita dai ritmi latino-turchi della band di Ayhan Sicimoglu e da DJ Ghiaccioli e Branzini alla consolle, che ha animato il dancefloor fino alle ore piccole. Durante la serata, Demet Sabanci ha consegnato a Generoso di Meo un attestato di merito per la sua opera di valorizzazione della cultura turca.

Maschere dorate, fez, caftani e turbanti, tiare e en-tête corredavano gli outfit degli invitati, aggiungendo magia alla soirée. Tra gli altri, erano presenti l’ambasciatore Luigi Mattiolo, Béatrice de Bourbon des Deux Siciles, Maria Gabriella di Savoia, la cantante turca Ajda Pekkan, Antonia Dell’Atte – in broccato lamé e coperta da gioielli di Sevan Bicakci –, Elena von Hessen in red look espressionista e il calciatore Gökhan Inler, già centrocampista del Napoli.

Il gala ha reso tangibile il gemellaggio tra due città sorelle. Oltre alla soirée, il programma, esteso sull’arco di un long week-end, prevedeva crociere sul Bosforo, una serie di visite private, un cocktail al Consolato Generale d’Italia. Il Bosforo, con il suo panorama sospeso tra Europa e Asia, è stato il vero protagonista della kermesse.

Four Seasons Hotel Istanbul At The Bosphorus

No:28, Çırağan Cd., 34349 Beşiktaş/İstanbul, Turkey

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!