Loading the content...
Navigation
Tag archives for:

editions de parfums

Mister Frédéric Malle

Text Angelica Carrara
@missangiecarry

 

Frédéric Malle edita profumi come fossero libri: Editions de Parfums è una dichiarazione d’intenti. L’ha fondata nel 2000, per dar libero sfogo ai migliori nasi del mondo e consentire loro di creare quel profumo che avrebbero voluto realizzare da sempre.

A settembre ha aperto la sua seconda boutique italiana nel cuore di Milano, in via Verri 2. Abbiamo colto l’occasione per incontrarlo. L’intervista completa su The Fashionable LampoonMagnifico, in edicola dal 9 Novembre. Qui, un estratto.

 

Come hai sviluppato questa dote?
«Sono piuttosto timido, ma mi piaceva corteggiare le belle ragazze. Guardavo i loro occhi. Il loro profumo mi diceva tutto il resto». Ne captava la quintessenza. «È parte di me. È parte della presenza. Quando non conoscevo qualcuno e avevo pochi minuti per capire chi mi trovavo di fronte, annusavo. Era una cosa naturale. Ecco perché all’inizio non lo sentivo come un lavoro».

Non siamo sommersi da troppi nuovi profumi?
«L’andatura dei lanci è diventata folle. Un limite anche per chi veicola informazioni. La profumeria da mass market ha ucciso questo ambiente. Il messaggio è breve, è focalizzato solo sulla novità. Con il risultato che le case cosmetiche si sentono obbligate a dover produrre ancora e ancora, a dover alimentare di continuo il mercato, dietro a un franchising che ha sempre lo stesso nome».

Parfumeur, ton nom est personne – profumiere, il tuo nome è nessuno.
«Ho deciso di rimettere tutto al proprio posto. Di riportare i profumi al centro della scena e di presentare il ghost writer che è il profumiere. Ai tempi qualcuno mi disse che ero un pazzo, un megalomane. Poi furono in tanti a seguire il mio percorso, tra cui i grandi marchi che hanno riscoperto la profumeria selettiva».

Come fa a capire quando un profumo è finito?
«Lo sai. A un certo punto è ovvio. Non c’è nient’altro che tu possa fare».

Images courtesy of Press Office
esteelauder.it – @esteelauder