Loading the content...
Navigation
Cart 0.00
Tag archives for:

intelligenza artificiale

Artificial Intelligence: It’s a yes or a no?

Samuel Zeller, VR – IG @zellersamuel

Text Sara Emma Cervo
@saraemma_

 

Samantha è sensuale. Siri non lo è. Samantha parla, come Siri. Samantha dialoga, Siri no. A Siri posso chiedere di una canzone. Con Samantha, Theodore, può anche fare l’amore, nonostante sia una voce. Siri è l’assistente digitale della Apple, Samantha è la protagonista di Her, il film diretto da Spike Jonze. Theodore, il protagonista: solitario, alla vita reale preferisce un mondo parallelo. L’ambientazione è in una Los Angeles in cui l’Intelligenza Artificiale ragiona così velocemente che sarà Samantha a dire basta alla relazione. Utopia o meno, il futuro ai robot ci guarda. Gli Emirati hanno di recente istituito un ministero per l’Intelligenza Artificiale (IA), nominato il ventisettenne Omar Bin Sultan Al Olama; inoltre, promettono un’energia più pulita al 75% e una città su Marte nel 2117. Grazie all’IA, chiaro.

Elon Musk, invece, che con la sua Tesla di ecologia ne sa in quantità, osserva e pensa che l’IA sarà il miglior strumento per causare la terza Guerra Mondiale. Il peggio. Poi arriva l’arte, fino al 31 marzo alla VAC Foundation di Venezia va in scena The Electric Comma. La mostra, curata da Katerina Chuchalina, si domanda se davvero un robot riuscirà a prendere il posto dell’uomo anche solo per comporre versi. Impresa, quest’ultima, sperimentata da Janelle Shane che per sbloccare lo scrittore bloccato ha ideato un network neurale. Esperimento riuscito in parte, la ricercatrice, ha dovuto servirsi della comunità del web per trovare le parole che solo in un secondo momento l’IA ha elaborato.

Io, invece, mi trovo ancora in attesa che una mia foto, caricata su EyeEm, venga privata della scritta ‘this photo may be sensitive’. Ma come? L’immagine è stata semplicemente modificata con un’applicazione per iPhone: nessuna sensibilità, solo manomissione. I fatti non smentiscono né confermano l’utilità, di certo è che oggi sull’IA si scommette – nel bene o nel male. Peccato che la svolta sulle fake news sia lunga e per risolverla, forse, serviranno dei lettori. Umani.

Image courtesy of Unsplash