Loading the content...
The Fashionable Lampoon
Tag archives for:

l’interdit givenchy

Je vous interdis

Text Marzia Nicolini

 

Ripensare la prima fragranza a distanza di sei decenni non è cosa semplice. Tanto più se la nascita del profumo in questione è legata alla richiesta di una fragranza su misura da parte di una cliente come Audrey Hepburn. La sfida raccolta dalla casa di moda Givenchy è questa: dopo sessantuno anni torna sugli scaffali L’Interdit. In una nuova veste, in continuità con l’audacia degli esordi. Occorre fare un passo indietro per ripercorrere le origini di L’Interdit, Il proibito.

Siamo a metà anni Cinquanta, il periodo della Dolce Vita, delle grandi possibilità, dell’aria di libertà che segue la cupezza della Seconda guerra mondiale. Audrey Heburn è sulla cresta dell’onda dopo l’uscita nelle sale di Vacanze romane (1953), apprezzata per la recitazione fresca e l’innata eleganza. L’attrice belga ama l’alta moda, è amica di Hubert de Givenchy, che conosce sul set di Sabrina. A partire dal 1953 il couturier francese firmerà i guardaroba dei film più celebri di Audrey, che lo ricambierà negli anni a venire con una lealtà assoluta alle sue creazioni. In questo spirito di scambio creativo e affetti nasce L’Interdit. Audrey desidera una fragranza personalizzata, Hubert de Givenchy è ben disposto a donargliene una speciale. Da dove il nome? Un giorno Hubert chiede all’amica e musa di poter commercializzare il suo profumo. La risposta: «Je vous l’interdis».

Quel che accade mezzo secolo più tardi è un ripensamento della fragranza da parte del marchio, senza perdere il carattere dell’originale. Nella composizione olfattiva si legge il tema della dualità, grazie a una contrapposizione tra fiore bianco e accordo scuro. I maestri profumieri Dominique Ropion, Anne Flipo e Fanny Bal hanno ottenuto un effetto shock abbinando a un bouquet di fiori d’arancio, gelsomino e tuberosa, note dark e terrose di vetiver e patchouli. Il disegno del flacone è un omaggio al flacone originario: essenziale, forma quadrata dai lati smussati, impreziosito da un sigillo nitido che fissa il nastro mat in grosgrain e il logo scintillante delle 4G. Doppia anima anche per l’astuccio, bianco e nero all’esterno, scarlatto all’interno.

A rappresentare la nuova Eau de Parfum è un’attrice che Audrey Hepburn avrebbe approvato: Rooney Mara. A dirigerla nel video della campagna è Todd Haynes, che già nel 2015 aveva lavorato con lei sul set di Carol. Una sintonia professionale e umana che si coglie nello spot, dove la protagonista abbandona un appartamento borghese di Parigi in cerca di libertà. L’approdo in una stazione della metropolitana e la scelta di varcare una porta chiusa sono un invito esplicito a oltrepassare i limiti. È il messaggio di L’Interdit: il brivido del proibito racchiuso in boccetta.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!