Loading the content...
Navigation
Tag archives for:

matteo luoni

ADIOS

Testo Daniela Ambrosio
@daniambro

 

Dopo il debutto a LuganoInScena, arriva a Milano Adios, scritto da Matteo Luoni e Simon Waldvogel, quest’ultimo alla sua prima prova come regista. Lo spettacolo è prodotto da Collettivo Ingewer e ATRé teatro, e sarà ospitato dal 28 marzo al 2 aprile da Campo Teatrale, che dal 1999 opera a Milano nella formazione artistica, nell’organizzazione di eventi e nella produzione e distribuzione di spettacoli teatrali.

Atrè teatro – un collettivo che indica, già nel suo nome, una ‘triade’, è composto da Federica Carra, Carla Valente e dallo svizzero Simon Waldvogel, e nasce in seguito alla loro esperienza di formazione all’Accademia filodrammatici di Milano con l’intenzione di portare avanti un teatro di ricerca che affondi le sue radici nel presente e nella contemporaneità. Adios è lo spettacolo di debutto del collettivo e l’esordio alla regia – dopo diverse esperienze come attore – di Simon Waldvogel. La storia vede protagoniste tre sorelle – Carla, Federica e Camilla – e la loro madre, ed è interpretata dalle attrici Carla Valente, Federica Carra, Camilla Parini e Camilla Pistorello.

Il titolo evoca un addio, ma più che un commiato vuole essere uno strappo, l’interruzione di qualcosa di vecchio per far posto a qualcosa di nuovo. Partendo dal concetto di famiglia e dal rapporto fraterno che molto spesso è basato sull’incomunicabilità, le tre sorelle vivono una ‘notte bianca’ in uno spazio metafisico, dove solo pochi oggetti di uso comune ci riportano alla quotidianità. Carla, Federica e Camilla agiscono in una dimensione tra sogno e veglia, intrappolate in un limbo, prima di compiere la definitiva metamorfosi che le vedrà passare dal mondo dell’infanzia all’età adulta. Non ci si racconta per paura, per pudore, oppure, come nel caso di Carla, per incapacità a esprimersi con il linguaggio. La diversità, tuttavia, non è solo sua, ma anche di Camilla e Federica, che si rendono conto di essere ammalate di un male di vivere, di quel morbo che ci fa vedere la vita e tutto ciò che a essa è connesso inutile, privo di significato. A fare da contraltare alle loro paure c’è la figura della madre, alla quale le sorelle delegano tutte le loro decisioni fino a quando non si rendono conto che il tempo è passato e che nulla è accaduto.

«Non ci sentiamo pronti ad affrontare i classici, per cui il campo d’indagine della nostra ricerca è il presente, quello che viviamo tutti i giorni» afferma il collettivo Atrè teatro in un’intervista. Ed è per questo che possiamo dire che ‘Adios’ è un lavoro sulle ansie del presente e sulle paure che attanagliano una generazione che ancora non riesce a crescere.

«Adios significa dire addio a ogni cosa che è stata: riconoscersi, accettarsi, andare nel mondo – ha sottolineato Waldvogel – significa dire addio all’adolescenza protratta, ai mondi costruiti in cameretta».

 

Adios

Di Simon Waldvogel e Matteo Luoni
Regia Simon Waldvogel
Con Federica Carra, Camilla Parini, Camilla Pistorello, Carla Valente
Produzione: Collettivo Ingwer

Milano – ATRé Teatro
Dal 28 marzo al 2 aprile ore 21.00 – domenica ore 18.30

 Lugano – Teatro Force 
Dal 10 al 12 febbraio ore 20.30
 
Images and video courtesy of press office campoteatrale.it
Back to top