Loading the content...
Navigation
Tag archives for:

rachel weitz

Il Mistero di Donald C.

Text Francesco Musolino

 

Un giorno, nel lontano 1967, Donald Crowhurst decise che avrebbe compiuto un’impresa straordinaria. Gentiluomo inglese con la passione per il mare, aveva una moglie e quattro figli. Era appena un velista dilettante ma decise di iscriversi alla neonata Golden Globe Race, la regata in solitaria intorno al mondo senza scalo, organizzata dal The Sunday Times. Il premio in denaro in palio avrebbe garantito agiatezza e soprattutto la tanto ambita fama universale. Si trattava di partire entro il mese di ottobre del 1968 dall’Inghilterra veleggiando verso il Capo di Buona Speranza, attraversando l’Oceano Indiano e il Pacifico Meridionale, doppiando Capo Horn e risalendo, infine, verso l’Inghilterra. Circa trenta mila miglia nautiche per oltre nove mesi in mare. Si iscrissero in nove partecipanti ma soltanto uno, il capitano della marina inglese Robin Knox-Johnston, riuscì a concludere la gara. Gli altri ruppero lo scafo in mare o abbandonarono, in preda allo sconforto. Ma cosa fu di Donald Crowhurst? Per costruire la sua barca, il trimarano Teignmouth Electron, impegnò la casa e l’azienda ma le difficoltà lo funestarono. Colto dalla paura di perdere tutto, mentì sulla rotta reale, illuse la propria famiglia e dopo aver scritto sul diario di bordo pagine su pagine deliranti, i sensi di colpa lo spinsero al suicidio. La sua barca fu ritrovata il 10 luglio del 1969 a largo delle isole Bermuda. Antieroe misterioso, la sua storia ha già ispirato il documentario Deep Water. La folle regata e la pellicola del 2018, The Mercy. Il mistero rivive adesso in Il Mistero di Donald C. il film di James Marsh con Colin Firth nei panni del protagonista e Rachel Weitz in quello della sua triste consorte. Il corpo dell’ingegnere Donald Crowhurst non è stato mai ritrovato. Il mistero sulla fine non è mai stato risolto.