Loading the content...
The Fashionable Lampoon
Tag archives for:

saddle bag

Una borsa a forma di sella

Dior Saddle Bag - Lampoon Exclusive
Dior Saddle Bag - Lampoon Exclusive
Dior Saddle Bag - Ph. Alex Gun - @alex_gun
Dior Saddle Bag - Ph. Giorgio Cinosi - @giorgio_cinosi
Dior Saddle Bag - Ph. Thebirkinboy - @thebirkinboy
Dior Saddle Bag - Ph. Joana Verissimo - @joana_staygold
Dior Saddle Bag - Ph. Howste - @HOWSTE
Dior Saddle Bag - Ph. Débora Rosa - @deborabrosa
Dior Saddle Bag

Text Angelica Carrara
@angelicarrara

 

Giovedì 19 luglio il rilancio – la Saddle Bag ridisegnata da Maria Grazia Chiuri appare sui profili media di personalità abili sul web e di gente comune. Un lancio virale che potrebbe apparire un dejavu se solo a dirigerlo non fosse una tra le case più potenti del sistema. Noi ne abbiamo cercate alcune, tra queste immagini già online, facendone una selezione – democratica e creativa, cercando un segno, un qualsivoglia argomento visuale. Instagram ha un valore, se permette l’espressione di un carattere.

Torniamo indietro, quando questa borsa appariva antesignana di accessori ossessioni per classi privilegiate. «Marie Antoinette amava il toile de Jouy, da lì l’ispirazione per questa borsa. Le perle sono le stesse che indossava la regina» – disse al tempo Galliano al New York Times. Il toile de Jouy – letteralmente la tela di Jouy-en-Josas, un paese non lontano da Versailles, messo su una piccola borsa dalla forma della sella di un fantino e chiusa da una fibbia dorata a forma di D, diventa la toile of joy.

C’mon baby, light my fire. Everything you drop is so tired. Music is supposed to inspire – cantava Lauryn Hill. John Galliano prendeva nota delle parole della sua musa, rispondeva con una sfilata di primavera, era il 2000: metà dello show era ragionato sul denim. Le modelle portavano a tracolla, in spalla la Saddle.

Stagione tre, episodio cinque – Sex and the City. Carrie Bradshaw per le strade di Manhattan, la Saddle e la libertà e gli anni Novanta. Paris Hilton, Sienna Miller e le Destiny’s Child. A quel punto, la borsa andò fuori produzione: ne scoppiò la febbre e la ricerca smodata nei vintage di lusso. Beyoncé, Kourtney Kardashian e Kendall Jenner – in spalla, la Saddle.

L’artigianalità è un valore chiaro in mente – è il lusso in una borsa fatta a mano. Lo scorso maggio, Chiuri evocava un Sudamerica melodico in un rodeo, la musica era suonata da un clavicembalo nelle stanze di Chantilly, le stesse che radunarono la Fronda nobiliare alla fine del Seicento. Andava in scena la sfilata Cruise di Dior – Maria Grazia Chiuri invitava un gruppo di otto donne, le Escaramuzas, una squadra di rodeo ad aprire lo show: le loro uniformi erano state disegnate secondo le regole dell’etichetta della disciplina, il fiocco obbligatorio, una doppia cintura nera, la gonna a tre balze, la sottoveste in chiffon e i pantaloni – tutto in cotone. Per Maria Grazia Chiuri le Escaramuzas personificavano il suo desiderio di libertà, la sua fame di contaminazione e cultura: l’attenzione per l’umanità che produce una civiltà aperta. Le donne sono quelle che ci provano. In spalla, sempre la Saddle.

dior.com

Dior Saddle Bag Fall Winter 2018-2019
Dior Saddle Bag Fall Winter 2018-2019
Dior Saddle Bag Fall Winter 2018-2019
Dior Saddle Bag Fall Winter 2018-2019
Dior Saddle Bag Fall Winter 2018-2019
Dior Saddle Bag Fall Winter 2018-2019
Dior Saddle Bag Fall Winter 2018-2019
Dior Saddle Bag - Darai Strokous
Dior Saddle Bag - Pauline Ducruet
Dior Saddle Bag - Yuko Araki
Dior Saddle Bag - Hanna Chan
Dior Saddle Bag - Margaret Qualley
Dior Saddle Bag - Yang Ora Caiyu
Dior Saddle Bag - Natalia Dyer
Dior Saddle Bag - Kozue Akimoto
Dior Saddle Bag - Lou Doillon