Loading the content...
The Fashionable Lampoon
Tag archives for:

sara magro

Dalla poltrona di Proust

Text Sara Magro

 

Il primo viaggio che si fa seduti in poltrona, senza prendere un volo o salire su un treno. È una pausa nel quotidiano che porta nel mondo dell’autore, e nel luogo che racconta. È una vacanza, anche se statica. Armchair tourism è il termine con cui si definisce in modo moderno questa parentesi casalinga. Non è una perversione o una frustrazione del viaggiatore, solo uno dei tanti tipi di turismo possibili oggi.

Il vero trend è l’Adjectival Tourism, che definisce meta e scopo del viaggio a seconda dell’aggettivo a cui si accompagna. Dal Websurfing nelle geografie virtuali al Cineturismo nei luoghi dove sono stati girati film e serie tv. Dal turismo bellico nei siti in conflitto a quello medico nelle cliniche di lusso in estremo Oriente, sono più di cento le definizioni che si possono trovare ai modi di viaggiare oggi. L’Armchair Tourism restringe il raggio d’azione a una stanza. Senza saperlo, il testimonial perfetto è Marcel Proust che viaggiava sdraiato nel letto della sua camera, circondato da cartine geografiche e orari ferroviari.

Esiste anche una variante più movimentata che Aldo Grasso ha definito in un articolo di qualche anno fa Tas, ovvero il Turismo adrenalinico sedentario che si compie guardando trasmissioni su luoghi esotici e selvaggi, viaggi da brivido e spedizioni pericolose. A quanto pare, il pubblico partecipa emotivamente a questi programmi: «Lo spettatore – scrive Grasso – si deve spaventare, pur sapendo che è tutto sotto controllo». Lo spunto per un viaggio nasce da imprevedibili incroci di fatti, pensieri e impressioni da un carnet de voyage altrui.

 

Louis Vuitton Travel Books: louisvuitton.com/travel-books

Courtesy Press Office
louisvuitton.com – @louisvuitton