Loading the content...
Navigation
Tag archives for:

teatro gerolamo milano

Clodia

Text Carlo Mazzoni
@carlomazzoni

 

Lunedì sera al Teatro Gerolamo è andata in scena Clodia – una prima delle prime: la tournée in tutta Italia partirà tra qualche settimana. Clodia, dama di Roma, fu la prima donna libera della storia. Si pose alla pari degli uomini, li manipolò per fini politici – voleva lasciare un segno, non solo un sogno – e così fece nelle parole di Catullo, di cui fu amante tanto amata quanto odiata. Oggetto della sua poesia celata sotto il nome di Lesbia, i romani poco faticarono a comprenderne l’identità di adultera da nobile stirpe.

A dare vita nuova a trame contemporanee è stata Fiammetta Cicogna. Attrice, imprenditrice, produttrice e impresaria, Fiammetta ha voluto la regia di Michael Rodgers, le parole di Maddalena Giusto, i costumi di Andrea Incontri. Eravamo a Roma, a ottobre – mi disse di averlo trovato, l’interprete di Catullo – non un gioco da poco: Lorenzo Cervasio. Fiammetta se l’è portato a Milano, per quasi due mesi pieni di prove.

La piece dura un’ora, mescola la lirica d’amore ai flauti che si fan strada sotto le vesti. Sfogo emotivo e nervoso – un’attrice sa tenere il controllo: Clodia è la storia di un amore, che non è perfetto, ma reale – odi et amo nacque da qui, e noi patiamo una vertigine.

A metà gennaio raccontai il progetto di Fiammetta a Raffaella Banchero, amministratore delegato di Tiffany & Co. in Italia e Spagna – la signora che quando si ritrova ad ascoltar una mia idea risponde «allora facciamolo in grande». Così l’altra sera: Milano brillava come ai tempi di via Durini con Wally Toscanini tra le parole di Arbasino. Il Teatro Gerolamo è la piccola Scala – in miniatura, i decori in legno e stucco dorati sugli ordini, le poltrone in velluto nei palchi e in platea. A Milano c’è una tradizione di teatro – con una cena a tarda ora in Galleria, non il riso giallo, ma gli scampi della Langosteria. La musica alta da Parigi, il dj è un regalo di Carl Hirshmann. Una confusione soffusa, un applauso ancora – e poi un momento e un respiro – seduti intorno a Fiammetta, il suo amore e i suoi amici.

Con il sostegno di Tiffany & Co.
Partner tecnico: Samsung Italia.
Un ringraziamento speciale a Veuve Clicquot e Belvedere Vodka.

Da un’idea di Fiammetta Cicogna
Una produzione
MaWhy

Clodia

Regia Michael Rodgers
Drammaturgia Maddalena Giusto
nel ruolo di Clodia Fiammetta Cicogna
nel ruolo di Catullo Lorenzo Cervasio
Costumi Andrea Incontri
Scene Domenico Franchi
Light Design Stefano Mazzanti
Musiche Washington
un ringraziamento speciale Susanna Beltrami

Photography Fabrizio Gugenheim, German Larkin and Luca Ghidoni.