previous arrow
next arrow
Slider

Carlo Mazzoni, 14 aprile 2017

Le Langhe. Ogni collina ha una torre – potrebbe essere un set pacifico di Game of Thrones. Tra una di queste torri e l’altra, su un pendio comunque rialzato – appare un colosseo futuristico – no, non si può dire bello, può somigliare anche a una stazione sciistica – ma se guardi bene, l’edificio rimanda a una grande barrique.

Il Boscareto è un albergo tra le viti che producono l’uva per le cantine dallo stesso nome – nelle Langhe, che tutto il mondo ci invidia, che ancora nessun film ha saputo raccontare bene quanto Bertolucci è riuscito a fare della Toscana con Io Ballo Da Sola. Forse non spetta a un regista, la narrazione – ma a una ragazza con gli occhi dello stesso colore di Liv Tyler: si chiama Valentina Dogliani, del Boscareto è la signora. Ne cura ogni angolo: la piscina che ritrova la moda di Armani, il ristorante diretto da Pasquale Laera in collaborazione con Antonino Cannavacciuolo. C’è un dettaglio che avvalora e definisce un albergo – la prima colazione. A distanza di anni, la prima colazione del Boscareto, per la qualità della frutta e del pane, la varietà tra brioche e focacce e pizze – di colazioni buone e ricche così ultimamente non se ne trovano più.

L’albergo non ha il fascino che ti aspetteresti in un luogo del genere, tra castelli in mattoni su ogni ciglio, e cascine e vigneti – ma il contesto che permette di entrare in una nuova dimensione. Valentina Dogliani parla delle gite in bicicletta lì nei dintorni, che trenta chilometri servono di riscaldamento – due ore non bastano mai – poco prima di andare a Torino e tornare come una duchessa di un romanzo che Fenoglio vuole ancora scrivere.

Poco distante, più a nord, c’è il Castello di Guarene, visibile da tutta la valle, romantico, sembra una reggia. Peccato la cura sia così scarsa: il tavolo nel giardino all’italiana, in mezzo ai fiori e su una vista mozzafiato, è apparecchiato male, così male che neanche a casa tua quando hai il frigo vuoto. La sera, intorno al castello, tutto sembra abbandonato, e quello che potrebbe essere l’aperitivo più bello per il giorno di Pasqua, semplicemente non c’è.


Il Boscareto Resort & Spa

Via Roddino, 21 Serralunga d’Alba, Cuneo

ilboscaretoresort.it – @ilboscaretoresort