Park Hyatt Main Entrance
La Cupola
The Spa
Treatment Room
The Spa – Jacuzzi
Treatment Room
The Private Spa

Text Angelica Carrara
@angelicarrara

Impressionismi. Alfred Sisley dedicò la sua vita a dipingere la natura – il variare delle stagioni, le vibrazioni dell’acqua, il movimento dell’aria. Era tra i pittori più amati della famiglia d’Ornano, Hubert e Isabelle, che nel 1976 hanno fondato un’azienda di fitocosmetologia: Sisley.

La fitocosmetologia usa solo gli estratti naturali e più puri delle piante, sulla terra ne esistono ottocento mila tipologie. C’è un modo di vivere la natura che viene dal passato, basato sulla relazione che unisce piante, pianeta e corpo – legami primordiali. In Occidente, secondo la Teoria delle Segnature – dal trattato del 1622 De Signatura Rerum, di Jacob Böhme – le proprietà medicinali delle piante sono determinate dalla loro forma esteriore.

Alla rosa corrispondono la rilassatezza e la sensualità, che Sisley ha messo nel Soin Phyto-Aromatique Repulpant, il trattamento rimpolpante da provare nella The Spa by Sisley del Park Hyatt di Milano, un progetto dell’architetto Ed Tuttle. Lo stucco veneziano color mandorla e le pareti di travertino, in centro una vasca di mosaico in foglia d’oro ventiquattro – perché l’equilibrio tra mente e corpo passa attraverso l’ambiente. La gestualità della terapista si perde in un circolo, come a disegnare la forma di un petalo che cade sul viso. Di rosa profuma l’aria.