previous arrow
next arrow
Slider

Partire, andare via. Aprire un nuovo libro è ogni volta come andare in vacanza: lasciarsi alle spalle il lavoro, lo studio, scrollarsi di dosso abitudini, stanchezze, come se da un momento all’altro non ci riguardassero più. È il piacere di leggere. Si celebra anche quest’anno a Capalbio, nella spensieratezza di giornate estive, in Piazza Magenta dal 26 luglio al 4 agosto. Giunge alla tredicesima edizione il Festival, ideato e diretto da Andrea Zagami e organizzato da Zigzag S.r.l. col Comune di Capalbio. Patrocinato da MiBAC, Regione Toscana e SIAE, dal 2007 ha presentato al pubblico centocinquanta libri, coinvolto più di trecento ospiti e cinquantamila spettatori.

Lampoon quest’anno è partner di Capalbio Libri. Dieci giornate per conoscere diciassette titoli. Sullo sfondo, il borgo medievale, da poco nel novero dei più belli d’Italia. Raddoppiati gli incontri con gli autori: una prima e una seconda serata, alle 19:30 e alle 21:00. «Capalbio Libri è qui per dare il suo contributo a una comunità che cerca sempre di interpretare in anticipo lo spirito del tempo: leggerezza e sostenibilità» – ha annunciato Zagami, che per sugellare l’edizione produce Stasera leggo, spettacolo teatrale a due voci sul bello della lettura. Scritto e recitato da Marta Mondelli e Giulia Nervi, chiude il Festival il 4 agosto, fra citazioni letterarie, coinvolgimento di pubblico e toni semi-seri. Una Capalbio fatta di libri e colori in stile New Pop Art campeggia nel logo della manifestazione, di Goffredo Valle Ademolli, in arte Dedò. Lo spirito di Capalbio libri: «Parlare di libri e attualità è diventata una felice tradizione» – sintetizza il sindaco, Settimio Bianciardi. E mentre i bagnanti affollano le spiagge della Maremma, barche vanno e vengono dal mare, qualcuno apre un nuovo libro, prova a dimenticare un vecchio amore, a cambiare identità. 

#Futuribili. Cosa leggono i teenager oggi? Come cambierà il nostro modo di leggere libri? Il Festival inaugura col pensiero rivolto al futuro. Serata d’apertura: la science fiction di L.S. Larson con Igist, romanzo immersivo collegato a un’app. Storia di un’università intergalattica in realtà aumentata, con i lettori/spettatori del Festival trasformati in ologrammi per interagire col libro. Scenari futuristici da aspiranti celebrità e il desiderio di gloria coi suoi paradossi prendono forma, invece, nel romanzo di Andrea Kerbaker, Celebrity, edito da La Nave di Teseo (3 agosto).

#Economia. L’imprenditore-filosofo Brunello Cucinelli e l’economista Andrea Capussela sul palco il 27 luglio. Se il Declino è – già nel titolo – Una Storia italiana (LUISS University press) per Capussela, Il sogno di Solomeo (Feltrinelli) dimostra che un’imprenditoria illuminata è possibile. Si chiama capitalismo umanistico. Una citazione, dal saggio autobiografico di Cucinelli, lo esemplifica al meglio: Fra le ragioni del successo vi era la trasparenza: oltre la forza della volontà, la sincerità era il mezzo cruciale per garantire le mie idee. Nelle sue vetrine di via del Babuino, a Roma, gli echi kantiani de Il cielo stellato sopra di me, la legge morale dentro di me. Stefano Lucchini e Andrea Zoppini hanno scritto Vigilare le banche in Europa. Chi controlla il controllore? (Passigli Editori), presentato domenica, 28 luglio. Come non pensare ai filosofi reggitori di Platone? Ancora economia, lunedì 29 luglio con l’ex ministro Pier Carlo Padoan e Dino Pesole, editorialista de Il Sole 24 Ore. La loro conversazione sulla difficile crescita dell’Italia è raccolta ne ll sentiero stretto… e oltre, uscito per Il Mulino.

#Italia. Ed ecco l’Italia, oltre la crisi con le sue bellezze, le genialità, i segreti. Quelli della Toscana raccontati da Eugenio Giani, il 31 luglio in un viaggio illustrato, La Toscana giorno per giorno (Sarnus). A seguire Carlo G. Valli con La pentola di Leonardo (Cierre edizioni) celebra il genio e il suo anniversario, cinquecento anni dalla morte, narrandone convivi e cerimonie: Leonardo a tavola, l’uomo – Feuerbach docet – è ciò che mangia. 

#Giallo. A pochi giorni dalla scomparsa di Camilleri. Giuseppe Di Piazza, con Il movente della vittima (Harper Collins), racconta le nuove avventure di Leo Solinas, in prima serata il 30 luglio. Andrea Purgatori porta a Capalbio Quattro piccole ostriche (Harper Collins), thriller che si svolge fra Berlino e le Alpi svizzere (29 luglio). Tutto ambientato nella provincia italiana, invece, Il giorno della nutria (Tunué), dell’esordiente capalbiese Andrea Zandomeneghi (1 agosto). 

#Musica. Il 3 agosto è dedicato alla musica, col saggio di Stefano Zenni Louis Armstrong. Satchmo: oltre il mito del jazz, Stampa Alternativa. La presentazione si trasforma in una session musicale se sul palco c’è Enrico Rava, jazzista italiano fra i più famosi al mondo. In seconda serata Beatrice Venezi, direttrice d’orchestra, parla del suo Allegro con fuoco. Innamorarsi della musica classica (UTET) con Maria Stella Gelmini e Andrée Ruth Shammah. 

#Educazione. 1 agosto, Alberto Simone, già autore del best seller La felicità sul comodino, è a Capalbio con Ogni giorno è un miracolo. Imparare l’arte di amare la vita (TEA). Un’educazione alla felicità. Come quella vissuta da Mauro Pandimiglio, un istruttore di vela che ha raccolto nel libro Modus navigandi. Per una pedagogia del mare, edito da Hoepli, le esperienze in barca con bambini normodotati e disabili, allievi della scuola di vela ‘Mal di mare’, a Pescia Romana.

#Libertà. La letteratura interseca storie familiari, fra progresso e conservazione a essere in gioco è la libertà. Accade nel Risorgimento di Benedetta Cibrario, nella cinquina dello Strega 2019 col romanzo storico Il rumore del mondo (Mondadori). L’autrice ne discute il 2 agosto con Stefano Petrocchi, Direttore della Fondazione Bellonci che organizza il Premio Strega. Un salto nell’oggi, l’intersezione di libertà e democrazia è al centro del libro di Carlo Calenda Orizzonti selvaggi. Capire la paura e ritrovare il coraggio, Feltrinelli (in seconda serata il 2 agosto).


Capalbio Libri. Il piacere di leggere

Gli incontri sono anche in streaming, sulla pagina Facebook di Capalbio libri o su IVO TV (https://www.ivoplay.it/live/capalbio-libri-2019/).

Ad Banner3
Ad Banner3