previous arrow
next arrow
Slider

La passione di Alexander McQueen per i fiori è riassunta nella mostra ‘Roses’, aperta dal 30 Novembre nello store di Old Bond Street a Londra. L’ideatrice è Sarah Burton, oggi alla guida del brand, che ha dedicato un intero piano dello store a questa esposizione per sottolineare il legame tra lo stilista e la natura. Ad accogliere i visitatori all’ingresso una frase del designer che riassume il significato della mostra: ‘Everything I do is connected to nature in one way or another

I due capi protagonisti dell’esposizione sono l’abito Red Rose realizzato dalla Burton per l’autunno/inverno 2019, e quello con cui McQueen, nel 2007, chiuse la sfilata Sarabande. Red Rose, un vorticoso abito color rosa rossa, è posizionato su un manichino in mezzo a materiali, stoffe, e bozzetti che documentano il percorso artigianale e sartoriale che ha portato alla sua realizzazione. Un’installazione video permanente documenta Judy Halil durante la realizzazione dell’abito. Quello di McQueen invece si trova all’ingresso, era stato realizzato insieme alla Burton e a un team di fioristi perché composto da crinoline e fiori freschi.

La volontà della designer è quello di rendere l’esperienza della visita un’esperienza attiva. All’interno di questo disegno rientra quindi la volontà di Sarah Burton di coinvolgere gli studenti di moda, idea già messa in atto nel gennaio 2019. In quell’occasione aveva dedicato un intero piano dello store agli studenti provenienti da tutto il Regno Unito realizzando talk, corsi e workshop. Con ‘Roses’ Sarah vuole portare avanti questo progetto che coinvolge le scuole. Attraverso i due abiti protagonisti, mostra ai giovani quello che c’è dietro la loro realizzazione, in questo modo l’arte e la tecnica di Alexander McQueen possono essere tramandate alle nuove generazioni. 


Alexander McQueen

Ad Banner3
Advertisement