Slider

Annie Ernaux vince la tredicesima edizione del Premio Gregor Von Rezzori – Città di Firenze per la migliore opera di narrativa straniera tradotta in Italia con Una donna pubblicato da L’Orma e tradotto da Lorenzo Flabbi. La giuria composta da Beatrice Monti della Corte, Andrea Bajani, Ernesto Ferrero, Andrea Landolfi, Alberto Manguel ha premiato la scrittrice francese giovedì 6 giugno alla presenza della Vice Sindaca di Firenze Cristina Giachi nella Sala D’Arme di Palazzo Vecchio.

In Una donna la Ernaux ripercorre la vita di sua madre, malata di Alzheimer e morta in un ospedale alla periferia di Parigi. La scrittrice la ritrae con lucidità, tratteggiando i diversi aspetti del suo carattere – caparbietà, autodisciplina, violenza e tenerezza. Questo un estratto della motivazione del premio: ‘Non si tratta soltanto della storia di una famiglia povera che vive nella campagna della Normandia durante e dopo la Seconda guerra mondiale. È anche il ritratto di un’intera generazione. Come nel successivo romanzo Gli anni, Annie Ernaux, forse influenzata dal filosofo Bourdieu, dipinge un quadro più ampio degli effetti culturali della povertà su un’intera popolazione. È un libro che tutti potranno apprezzare, per il suo carattere intimo, la sua franchezza e l’evocazione di un genitore defunto’


Festival degli Scrittori

Premio Gregor Von Rezzori

XIII Edizione

Direttore artistico Andrea Bajani

3 – 6 Giugno 2019