Slider

Delia Owens è in libreria con il nuovo romanzo La ragazza della Palude, pubblicato in Italia da Solferino (416 pagine, 18 euro). Cresciuta nella Georgia rurale degli anni Cinquanta, Owens studia biologia all’Università della Georgia. Con il marito Mark si trasferisce in Africa nel 1974 – insieme lavorano nel North Luangwa National Park e a Mpika, nello Zambia, nei primi anni Novanta. L’ABC ha trasmesso un documentario a loro dedicato nel 1996, incentrato sull’uccisione di un bracconiere – Deadly Game: The Mark e Delia Owens Story.

È Kya la ragazza della palude. Vive nella natura, tra canali e canneti, cammina a piedi nudi. Vicino, il villaggio di pescatori Barkley Cove, incuriosito da Kya, che vive sola da quando ha sei anni. Abbandonata dalla famiglia, trova nella natura la sua compagna di vita. Impara a orientarsi e a sopravvivere in quella flora che anziché matrigna, si rivela madre protettrice. Accende il desiderio nei ragazzi del paese, e conosce l’amore. Un giorno viene rinvenuto il corpo senza vita di un uomo, e i sospetti ricadono su di lei.