Carlo Mazzoni, Carla Fracci
The mise en place
Beppe Menegatti, Carla Fracci
Giuseppe Lunardi
Giorgia Martone
The 'collector's depot'
Diego Landi, Ludovica Amati Bulgari
Fiammetta Cicogna
Lucio Vanotti
Moët & Chandon glasses
Matteo Perego di Cremnago
Alessandro Fornaro, Federico Brighi, Caterina Ravaglia
The 'collector's depot'
Matilde Borromeo
Ferruccio de Bortoli
Emilie Foilloux
Mario Bellini
Francesca Versace, Fiammetta Cicogna, Cesare Cunaccia, Virginia Galateri di Genola, Carlo Mazzoni
Barbara Montessori, Giuseppe Piva
Francesco Melzi d'Eril
Andrea Pompilio
The 'collector's depot'
Roberto Peregalli
Andrea Reina, Virginia Orsi, Francesco Meda
L I M wearing Lucio Vanotti
Moët & Chandon bottles

Gli spazi dell’ex fonderia di bronzo Eugenia – fondata nel 1806, così chiamata in onore di Eugenio di Beauharnais, viceré del Regno d’Italia – sono diventati il deposito di un immaginario collezionista contemporaneo, un luogo disordinato, pieno di contrasti, senza simmetrie – cercando solo valore. Pezzi di artisti come Gabriella Crespi, Ettore Sottsass e Gio Ponti hanno composto l’allestimento alla fonderia. C’erano i netsuke dalla galleria di Giuseppe Piva, articoli di design firmati da Flos, Cassina, FontanaArte, Zanotta. C’erano le creazioni di Marta Sala per MSE, le ceramiche della Fornace Brioni e di Cristina Celestino, oltre a peculiarità dagli archivi di Hermès, Tiffany, Armani, Dior – soltanto per citare alcune delle maison presenti.

Tra pezzi di design, ceramiche, tappeti, poltrone e altre mirabilia, si inseriva la tecnologia d’avanguardia della collezione LG SIGNATURE: una tv, un frigorifero, una lavatrice: tre oggetti destinati all’uso quotidiano, ma con un’estetica di alto valore – un’anteprima del collezionismo di domani.

I tavoli erano decorati sui toni del grigio con candele e fiori scelti da WhitePepper, disposti secondo l’arte dell’Ikebana. Sono arrivati in tanti – quasi tutti, a comporre una Milano che ritrova la sua anima, quella borghesia fondata sul lavoro e sull’impegno. Alla Fonderia Napoleonica si plasmavano le campane in bronzo, qui fu colato il bronzo per il campanile di Malta, una della campane più grandi al mondo: si può vedere la buca, dove il calco veniva interrato perché sarebbe esploso. Mario Bellini raccontava di quando preferì restare alla Olivetti dove ai tempi si tiravano azzardi tra tecnologia e informatica, piuttosto che accettare l’invito di un giovano Steve Jobs (oggi sospira l’architetto mi sarei forse annoiato a lavorare sulla curvatura in vetro degli schermi). C’erano i designer Giacomo Moor, Marta Sala, Alberto Biagetti e Francesco Meda, gli architetti Claudio Lazzarini, Karl Pickering. Gli stilisti Lucio Vanotti e Andrea Pompilio, la ballerina Emilie Fouilloux – e tanti altri ancora, da Ferruccio de Bortoli ai principi Colonna, Francesca Versace, Fiammetta Cicogna, Matilde Borromeo. L I M ha cantato dal vivo, spingendo il suo sound elettronico, amplificato, e una profondità sempre rivolta al futuro – mentre Carla Fracci mimava senza timidezza un movimento house.


Info e ringraziamenti

Un ringraziamento speciale a LG, che ci ha sostenuto in questo progetto.

La nuova collezione LG SIGNATURE:

1) It looks better than a painting – the Hyper Flat Tv Screen 4k Ultra HD

2) A Mirrorred Window – the Soft Touch Fridge will read your mind

3) Make it Clear – a Washing Machine that plays brilliantly

Grazie ai nostri partner, presenti anche in questa occasione: Moët & Chandon, moet.com; Belvedere Vodka, belvederevodka.com; per i vini Cloudy Bay, cloudybay.co.nz; Pinaider, per i biglietti di invito, pineider.com.

Hanno contribuito, con le loro mirabilia, Arazzeria Scassa, Armani Casa, Atelier Biagetti, Azucena, Big Apple, Cassina, Ciquadro cornici, Dior Maison, Dedar, Este Ceramiche, Finarte, Flos, FontanaArte, Fornace Brioni, Francesco Meda, Gabriella Crespi, Giacomo Moor, Giuseppe Piva – Arte Giapponese, Grafiche l’Artiere, Hermès, Illulian, L’Arabesque, Laguna B., Marni, Marta Sala Édition, Marzorati Ronchetti, Mercatino Penelope, Officina Antiquaria, Paul Smith, Pierre Frey, Prada, Robertaebasta, Roche Bobois, Tiffany & Co., Zanotta

Photography by Giulia Rosatelli