Scriveva Mi toccherà ballare solo quattro anni fa. Oggi ritroviamo Ottavia Casagrande di nuovo in libreria con Quando si spense la notte. Un racconto vero, che fa ricordare – o immaginare – una cruda guerra passata. Il primo libro di spionaggio italiano – ne esistono dei precedenti nella letteratura inglese e americana, non qui.

Inizia il 3 Settembre 1939 con lo scoppio del conflitto, e termina il 10 giugno del 1940, quando l’Italia entra in guerra. Del protagonista, Raimondo Lanza Branciforte, principe di Trabia – eccentrico e imprevedibile –, si raccontano due missioni segrete.

Quando si spense la notte nasce dai racconti dettagliati di una signora inglese – che quegli anni li ricorda bene – e dopo la lettura dell’autrice di circa centocinquanta libri per arrivare a costruire quell’esatto periodo storico.