Journées Particulières LVMH – Ph. Alexandre Guirkinger
Journées Particulières LVMH – Ph. Alexandre Guirkinger
Marion Verboom
Manifattura Thélios
Manifattura Thélios
Manifattura Thélios
Manifattura Thélios
Manifattura Thélios
Manifattura Thélios
Manifattura Thélios
Manifattura Thélios
Manifattura Thélios
Manifattura Thélios

Per il quarto anno consecutivo, LVMH invita il pubblico a scoprire dall’interno cosa accade nelle aziende della Maison. Giornate fuori dal comune, Journées Particulières, perché si ha la possibilità di incontrare gli artigiani – designer, orologiai, gioiellieri, maestri calzaturieri, maestri di cantina, tra gli altri –, scoprire i segreti di ogni mestiere e imparare le tecniche durante i workshop.

Un viaggio in luoghi solitamente inaccessibili. Durante le Journées Particulières si entra nelle tenute dello Champagne, nei saloni delle Maison parigine – Christian Dior, Guerlain – e di quelle della moda italiana – Fendi, Pucci –, ma quest’anno anche nelle sedi delle aziende negli Stati Uniti – come quella di Benefit Cosmetics, a San Francisco –, in Argentina – nella tenuta vinicola di Terrazas de los Andes – e in Germania – da Rimowa, a Colonia.

Alle Journées Particulières partecipa anche Thélios, azienda dell’eyewear nata nel 2017 da una joint venture tra LVMH e Marcolin e che impiega 245 persone provenienti da tutto il mondo, di cui 100 nella Manifattura. Qui, a Longarone, nella provincia di Belluno, il 12, 13 e 14 ottobre il pubblico ha potuto scoprire i locali di produzione, che si estendono su una superficie di 8000 metri quadrati, e conoscere gli uomini e le donne che vi lavorano, che hanno illustrato le diverse fasi di progettazione e di realizzazione di un paio di occhiali, attraverso l’utilizzo di tecniche tradizionali e tecnologie all’avanguardia.