Marni Ark è una buffa compagnia di animali scultura, al confine tra artigianato e opera d’arte, che durante il corso del 2018 ha accompagnato le aperture delle nuove boutique Marni in tutto il mondo: la gallina ha presentato il negozio di Firenze, il cerbiatto ha celebrato il nuovo spazio in Madison Avenue a New York, il toro è stato protagonista a Roma, e infine il gallo si è fatto simbolo della boutique parigina di Rue St-Honoré.

Ognuno di loro proviene dal lavoro delle sapienti mani di una comunità di donne della Colombia orientale. Interamente realizzati in cartapesta e perline, questi manufatti sono dei veri e propri pezzi unici, ciascuno dei quali richiede un lavoro di quattro giorni. L’universo Marni, improntato da sempre alla naïveté e alla spensieratezza, accoglie questi personaggi come fossero viaggiatori, ognuno diretto verso una destinazione diversa nella quale porta la passione di Marni per oggetti unici, a tratti fiabeschi che nascono dalla fantasia senza prendersi troppo sul serio. A partire da dicembre e per tutto il periodo delle feste, gli animali di Marni Ark si riuniranno nelle boutique e sul sito, dando il benvenuto a due nuovi componenti del gruppo: l’asino e il maialino. 

Ogni pezzo di Marni Ark contribuirà ad una causa molto speciale, parte del ricavato proveniente dalle vendite finanzierà il progetto La casa sull’albero, promosso da Piccolo Principe S.C.S Onlus, per dare sostegno ai minori e alle famiglie che intraprendono il cammino dell’adozione e dell’affidamento nella provincia di Milano.

 

marni.com

 

Courtesy Press Office

karlaotto.com