previous arrow
next arrow
Slider

Per Un romantico a Milano – per citare con un jeu de mots la graphic novel di Sergio Gerasi pubblicata lo scorso anno da Bao Publishing – la sosta al Mio Lab è obbligata. A un anno dalla sua inaugurazione, all’interno del cinque stelle Park Hyatt Milano, il Mio Lab ha presentato la sua nuova drink list, nata dall’incontro tra il mixologist Oscar Quagliarini e i barman dell’hotel, capitanati dal Bar Manager Alessandro Iacobucci Vitoni.

Mentre in vista dell’estate riapre il dehor che affaccia sulla Galleria Vittorio Emanuele II, il Mio Lab presenta la seconda edizione di tarocchi, che si aggiunge alla tradizionale offerta del locale. Già la scorsa estate la drink list del Mio Lab si era tramutata in un mazzo di carte da interrogare – dedicata ai 12 arcani maggiori, interpretati nei disegni del fumettista Sergio Gerasi, che ha mescolato l’iconografia tradizionale dei tarocchi con indizi che rimandano alla storia e agli ingredienti dei cocktail. Allora si proponevano cocktail dal sapore deciso per un after dinner, quest’anno i nuovi 7 arcani sono abbinati a cocktail più leggeri, adatti all’aperitivo. Durante la degustazione – che prevedeva anche tapas curate dallo Chef bi-stellato Andrea Aprea –, a ciascun cocktail veniva abbinato un profumo. A intrattenere gli ospiti, il resident Dj Nelson Tordera.


Tra le nuove ricette si menzionano:

Le Stelle – Tequila bianca, triple sec aromatizzato al Vetiver, lavanda, acqua di fiori d’arancio e succo di lime;

Il Sole – Gin allo zafferano, pomodoro giallo Maida, succo di lime, tintura di Yuzu e berberè;

Il Diavolo – Gin alle noci, top con velluto di vermouth rosso con gocce di bitter homemade al cioccolato, peperoncino, caffè, e Mio Lab bitter.


Mio Lab

Park Hyatt Milan