Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18
Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara FW18

Hiroshi Fujiwara realizza la sua collezione per Moncler Genius, che si riassume nel suo modo peculiare di mettere insieme referenze ed elementi presi da diversi ambiti e di interpretarli con acume e autonomia di lettura, dando loro uno status unitario. Fujiwara è un musicista, produttore discografico e designer giapponese, oltre a essere stato il primo hip hop DJ del suo Paese. Un creativo che riesce a collegare, con coerenza personale, streetwear e cultura,

Fujiwara, tramite il mosaico di Fragment, ha rivisitato il DNA di Moncler secondo i propri parametri e il suo immaginario eclettico. I colori diventano protagonisti in questa seconda parte della collezione, disponibile dal 6 dicembre: dal celeste al blu elettrico. Textures a losanghe tricolori definiscono traiettorie che richiamano i giochi di Tetris contemporanei, mentre sugli adesivi staccabili campeggia la dicitura ‘Moncler Fragment’.

Le camicie tartan in flanella imbottita, così come le giacche in piumino nella loro versione 3D, trasmettono messaggi chiari ed efficaci: ‘Moncler To The South, Moncler To The West, Moncler To The East e Moncler To The North’. La collezione propone anche maglioni oversize in lana con tonalità sfumate che virano verso tinte acquee. Come la tela di un pittore, dove i colori sono amalgamati, la collezione è caratterizzata da riflessi, da una tavolozza improntata al bianco e da motivi geometrici di ispirazione scandinava o orientale completamente reinventati e resi astratti.

A partire da questi, pennellate di nero e vermiglio appaiono sul bordo inferiore e attorno al collo dei maglioni. Tra gli accessori, spiccano una serie di zaini pensati per usi diversi e gli scarponcini per la camminata sportiva, i complementi ideali per gli urban trekker.