Palazzo Litta – Ph. Gabriele Basilico

Text Marco Maggio
@officialprovox

 

Sede della Soprintendenza archeologica belle arti e paesaggio di Milano, Palazzo Litta si affaccia su Corso Magenta, a due passi dal Cenacolo Vinciano, adiacente alla Basilica di Santa Maria delle Grazie e a due passi dal Collegio San Carlo.

Considerato uno degli esempi più importanti dell’architettura barocca milanese, Palazzo Litta ha una storia che si può ricondurre a numerose fonti e aneddoti a tratti avvolti dal mistero. Non è un caso che fra gli elementi che hanno più contribuito alla fama dell’edificio sia sovente menzionato il fastoso piano nobile, teatro di ricevimenti e feste scenografiche che spesso, più che nella bibliografia dedicata al Palazzo, trovano maggiore trattazione in antiche leggende e dicerie aristocratiche.

A ottobre, sarà palcoscenico del nuovo progetto meneghino dedicato alla cultura contemporanea. Design, cinema, musica, fotografia, teatro e danza animeranno Palazzo Litta Cultura.

Milano, da sempre aperta all’incontro tra innovazione e tradizione, tra investimento pubblico e privato, al fine di promuovere un ambiente socioculturale più attraente possibile, si conferma capitale saggia e trasforma una delle sue dimore storiche in un luogo aperto al pubblico.

È l’incontro tra diverse forme d’arte e di spettacolo a diventare la chiave di lettura dell’operazione, nata dall’unione tra eredità culturale e investimenti di realtà private. Un palinsesto interdisciplinare voluto dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e di Mosca Partners.

Dopo quattro anni di consolidata esperienza nell’organizzazione della Milano Design Week, che ha visto Palazzo Litta trasformarsi in un inedito luogo di espressione tra design e architettura, si sono parlati i protagonisti di questa nuova avventura: il segretariato regionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e Mosca Partners. A sostegno del programma, ci sono anche Esterni, MIA Photo Fair e Ponderosa Music&Arts, da intendersi come punto di convergenza delle esperienze più avanzate del panorama culturale milanese.

Tutte le attività sono pensate in stretta connessione con gli spazi del Palazzo, così da interagire con i suoi valori e le sue caratteristiche, rendendolo ogni volta nuovo e riconoscibile. Un atteggiamento, questo, di rispetto e di tutela nei confronti di un importante palco di esperienza interdisciplinare. Espressione atavica dello spirito milanese sarà l’appuntamento con tradizioni, rituali di accoglienza, culture e storie diverse che ridefiniscono il perimetro spirituale della città.

Il programma di Palazzo Litta Cultura verrà introdotto alla presenza delle istituzioni, degli organizzatori e dei partner mercoledì 20 settembre, alle ore 15, presso Palazzo Litta, in corso Magenta 24.

Credits Fragile

Images courtesy of Press Office
www.rotajorfida.com – @rotajorfida