Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.
Forte Village, geometria sulla terrazza di Heinz Beck
TESTO
CRONACHE
TAG
Facebook
WhatsApp
Pinterest
LinkedIn
Email
twitter X

Forte Village: 1000 alberi in più a terra, 1000 kg di rifiuti in meno nel mare, in un anno

I primi 200 alberi sono stati piantati il primo giorno di primavera – un impianto misto di carrubo, olivastro, perastro e mandorlo si aggiunge ai quindici mila alberi già presenti al Forte Village, Santa Margherita di Pula

Forte Arena – dal concerto di Tiziano Ferro alle rassegne culturali come il Sardinia Film Festival 

Alla Forte Arena lo scorso 16 luglio si è esibito in concerto Tiziano Ferro. L’evento è stato curato dall’artista e pensato per gli spazi del teatro all’aperto del Forte Village, a Santa Margherita di Pula, Sardegna. 800 mp di palcoscenico e una platea che accoglie 5000 spettatori. La forma ovale ricorda gli anfiteatri romani. La tecnologia del suono e delle luci rende possibile allestire qualsiasi evento, dai concerti sinfonici a quelli di musica pop, dalla lirica al balletto. Oltre a ospitare concerti e rassegne culturali – come il Sardinia Film Festival – Forte Village è stato sede di vertici bilaterali come quello tra Matteo Renzi e Xi Jinping del 2016 e del 2017 – e dei summit di Confindustria. 

Forte Village, la storia dalla fondazione alla gestione di Lorenzo Giannuzzi fino a oggi

Forte Village è gestito da Lorenzo Giannuzzi. Originario di Aiello Calabro, paesino in provincia di Cosenza in Calabria. Dopo aver studiato in accademie alberghiere internazionali, Giannuzzi ha iniziato la sua carriera al Forte Village nel 1978. In seguito ha lavorato in hotel e resort di tutto il mondo – dalla Svizzera alle Barbados – ma alla fine, nel 1995, è tornato a Forte Village, dove si trova ancora oggi. 

Fondato nel 1970 da Lord Charles Forte – imprenditore, ristoratore e albergatore italo-britannico – il resort nasce come club vacanze per giovani sportivi. Tra gli anni Ottanta e Novanta viene ampliato attraverso la costruzione di hotel, spa e della piscina. Vengono realizzati gli hotel Villa del Parco e Pineta e la struttura termale con il centro di talassoterapia, terapia basata sull’azione curativa del mare e dei suoi prodotti, come sabbia, fanghi e alghe. 

La spinta arriva nel 1995 quando Lorenzo Giannuzzi viene nominato Direttore Generale e avvia un processo di miglioramento tutt’ora in atto. Vengono aperti i bungalow cinque stelle Hotel Le Dune e rinnovati quelli di Hotel Villa del Parco. Vengono, inoltre, effettuate migliorie di vario genere allo scopo di trasformare Forte Village da villaggio vacanze a struttura turistica di lusso.  Nel 1998 il resort vince il premio Miglior Albergo del Mondo, entrando a far parte delle élite alberghiere internazionali. Le attività di ampliamento continuano e vengono aperti un nuovo hotel – Le Palme – quattro suite Cala del Forte e due piste, una per go kart e l’altra da bowling. Dopo il premio come miglior albergo, a inizio anni Duemila è la volta dei ristoranti del resort: il Belvedere e Le Dune ricevono il premio Five Star Diamond. Con la costruzione di “Children’s Wonderland” – uno spazio per i bambini dove si trovano il villaggio in miniatura Mario’s Village e laboratori dedicati al mondo Barbie – Forte Village vince il premio Miglio Albergo di Lusso per Famiglie. 

Santa Margherita di Pula, Cagliari

Forte Village si trova sulla costa della Sardegna meridionale, a Santa Margherita di Pula. Situata vicino a Cagliari, Pula. Fondata in epoca medievale, la città ha raggiunto la prosperità durante il Diciassettesimo secolo. Qui si trova il sito archeologico di Nora, città risalente al periodo fenicio e romano, capitale della tribù sarda dei Noritani. Alle spalle di Santa Margherita di Pula si erge un promontorio che protegge la costa dai venti freddi e garantisce estati calde e secche e inverni miti. L’area è caratterizzata da un microclima favorevole anche grazie ai 7000 ettari di foreste che circondano Pula. 

Forte Village, Pula, Sardegna: alberi, flora mediterranea, biodiversità

Immerso in un parco con quindicimila alberi, due milioni di piante, cespugli e fiori, il Forte Village mira a preservare la flora mediterranea e a tutelarne la biodiversità. Pini ed eucalipti, ulivi e piante tropicali, palme e bambù, ibisco, yucca e aloe vera: alberi e piante autoctoni si fondono all’interno del resort con una vegetazione esotica. Forte Village è conosciuto per l’attenzione che presta all’ambiente e al tema della sostenibilità.

Gli alloggi che lo compongono sono stati ristrutturati nel rispetto dell’ambiente. Negli anni Settanta è stato installato un sistema di raccolta dell’acqua piovana e successivamente è stato avviato un sistema di riciclo dell’acqua e di desalinizzazione per l’irrigazione dei giardini. Per ridurre il livello di illuminazione di ogni zona, sono stati installati impianti fotovoltaici, termici, solari, lampadine a LED e temporizzatori nelle aree pubbliche e nei giardini. La spiaggia davanti al villaggio, inoltre, è stata rinnovata grazie a un piano con il Dipartimento di Protezione Ambientale e un progetto di ampliamento ne svilupperà ulteriormente l’estensione. Nel resort sono presenti anche un frutteto e un orto per la coltivazione biologica di frutta e verdura che vengono utilizzate nei ristoranti del resort.

Forte Village e gli obiettivi ecologici del 2023: 1 anno, 1000 alberi e la raccolta dei rifiuti

Nel 2023 il resort ha aderito a due progetti ambientali no-profit. Il primo si chiama 1 anno, 1000 alberi, in collaborazione con la Destination Management Company FA Travel. Il progetto ha come obiettivo quello di piantare mille alberi entro la fine del 2023, con un impianto misto di carrubo, olivastro, perastro e mandorlo. I primi 200 sono stati piantati il primo giorno di primavera nella campagna di Ussana. Il secondo progetto promosso da Forte Village è Fishing for litter, avviato a maggio 2022 in collaborazione con la startup Ogyre, piattaforma online dedicata al coordinamento del recupero dei rifiuti marini che conta su un network globale di 45 flotte di pescatori. I rifiuti marini, rimasti nelle reti, vengono raccolti dai pescherecci Ogyre. A bordo vengono differenziati e portati in porto, dove vengono pesati e inseriti nei circuiti di rigenerazione e, quando non degradati, vengono riciclati.  Secondo i dati Ogyre, 1 milione di bottiglie di plastica vengono prodotte nel mondo ogni 60 secondi, pari alla superficie di due campi da calcio. Ogni bottiglia di plastica impiega 450 anni a decomporsi. 11 milioni di tonnellate di plastica vengono gettate ogni anno in mare, pari al peso di 78.241 balene azzurre. 

Forte Village pertanto si è impegnato, attraverso l’iniziativa, a raccogliere – durante le attività di pesca in alto mare – 1000 kg di rifiuti e plastica in un anno e 4 milioni di kg di rifiuti entro il 2025. Gli ultimi dati riportano che da maggio 2022 a marzo 2023 sono stati recuperati 700kg di rifiuti dal mare del Sud della Sardegna. 

Forte Village: Ville e Hotel, boutique, spa, campi per praticare sport e ristoranti stellati

Forte Village ospita 21 ristoranti e 18 bar, totalizzando 500 mila pasti a stagione. Lo chef Giuseppe Molaro, uno stella Michelin, ha preso le redini del ristorante Belvedere di Villa del Parco. Alla guida del Beachcomber, lo chef tristellato Heinz Beck con la sua cucina d’ispirazione italiana e mediterranea che s’incontra con tradizioni di paesi lontani. 

Nel centro del Forte si trova Piazza Luisa – Ermenegildo Zegna, Balenciaga, Versace e Givency hanno qui le loro boutique. Quest’anno nel resort arriva anche il concept store milanese 10 Corso Como, nato nel 1990 da un garage al numero 10 di Corso Como e trasformato in uno spazio per ospitare mostre di fotografia, arte e design. La società ha annunciato l’apertura – durante la stagione estiva – di un pop up store marino all’interno del Forte Village. Lo spazio ospita una selezione di accessori e borse, la collezione 10 Corso Como logo, la collezione Home design e una linea beachwear. 

Forte Village – Chelsea Football Academy e Sport Academy

Oltre alla Chelsea Football Academy, scuola di calcio, vi sono altre Sport Academy – di tennis, rugby, hockey e altro – in cui gli ospiti possono iscriversi e allenarsi con giocatori ed ex giocatori famosi. Per citarne alcuni, Head Coach del Tennis Club Forte Village è, ad esempio, Rocco Loccisano, tennista australiano, allenatore del campione di Wimbledon Pat Cash. A guidare l’accademia di scherma è, invece, Valentina Vezzali, sul podio per il fioretto individuale femminile alle Olimpiadi di Londra del 2012. Alla Ettore Messina Basketball Academy by Olimpia Milano EA7 l’allenatore è Ettore Messina che attualmente guida l’Olimpia Milano e che, in passato, ha allenato per l’NBA i San Antonio Spurs.

Anna Radice Fossati

Forte Village, Sardegna, vista sul mare dai tavoli del Tiki Beach
Forte Village, Sardegna, vista sul mare dai tavoli del Tiki Beach
Forte Village, ingresso al Tiki Beach
Forte Village, ingresso al Tiki Beach

L’autore non collabora, non lavora né partecipa, non riceve compensi né finanziamenti, da alcuna azienda o organizzazione che possa ricevere vantaggi economici o di sorta dalla pubblicazione di questo articolo.

CONDIVIDI
Facebook
LinkedIn
Pinterest
Email
WhatsApp
twitter X
Miu Miu Upcycle denim

Denim e storie di upcycling: da Miu Miu a Vitelli

Un jeans upcycled emette fino all’83% di CO2 in meno rispetto a uno nuovo – l’ultima collezione Upcycled di Miu Miu e altri tentativi per esplorare il potenziale del denim vintage e altri tessuti storici